Il mito dello Studio 54

Lo Studio 54 è un’ex discoteca, attualmente un teatro di Broadway, situato sulla 54ª strada ovest, tra la 7th e l’8th Avenue di Manhattan, New York. Nel 1977, gli imprenditori newyorkesi Steve Rubell e Ian Schrager decisero di acquistarlo e ristrutturarlo, conservando molti dei precedenti set televisivi e teatrali.
Lo Studio 54 è stato uno dei posti piu’ folli del mondo ed è per questa sua caratteristica che la follia e la passione per la musica hanno albergato per moltissimi anni ospitando al suo interno ospiti famosi provenienti da tutto il mondo. Star del cinema, della musica, dell’arte, della cultura. Una notte Bianc, Mick Jagger per il suo compleanno si presentò su un cavallo bianco facendo detonare il grande successo mondiale del locale. Da quel momento le foto di ogni serata dello Studio 54 fecero il giro del mondo. La gente faceva ore di fila per entrare e tanti erano quelli che dovevano arrendersi e tornarsene a casa. Gli irriducibili e magari già alticci…provavano in tutti i modi ad entrare, chi attraverso le condotte dell’aria condizionata ( e morendoci) chi con la propria auto tentando addirittura di sfondare l’ingresso. La vita e i divertimenti in questo centro di raduno di personaggi che hanno segnato per anni lo stile, la moda e il gusto non solo di New York sono stati intensi ma brevi. L’intensità della vita del locale era indissolubilmente legata al consumo sfrenato di alcolici e cocaina, cosa quest’ultima che ad un certo punto ha infastidito gli agenti dell’IRS che il 14 dicembre 1978 entrarono nel locale e trovarono buste piene di contanti, documenti scottanti e anche della cocaina. Finì anche un’epoca perché dopo quella chiusura la disco music non fu più la stessa e nessun altro locale riuscì nemmeno ad avvicinarsi all’eleganza, ai fasti e all’originalità dello Studio 54.
https://www.youtube.com/watch?time_continue=1723&v=T9rVCcmqFeM&feature=emb_title