Senza categoria

Crescere con consapevolezza

La materia che vorrei affrontare quest’oggi è la reincarnazione nella sua forma piu’ semplice. Ho già parlato in precedenti post che l’essere umano si evolve attraverso la reincarnazione seguendo un processo creato perfettamente per poter dare altre opportunità di vita allo spirito che necessità vivere tante esperienze di vita terrena prima di raggiungere il punto di origine. L’ Essere che si incarna in una nuova vita, avrà esperienze come uomo e come donna, come intellettuale e come operaio, come principe, come regnante e come mendicante, ecc.., e attraverso tutte queste esperienze avrà stimoli ambientali e reazioni interiori tali che la coscienza si costituirà gradualmente. La reincarnazione non è una punizione ma una crescita consapevole. La morte, è spaventosa, la morte fa paura… cosa c’è dopo la morte? E’ terribile questa domanda, soprattutto per l uomo occidentale, lontano dalle dottrine orientali e piu’ affascinato dalla materia che non tanto dallo spirito; ma l uomo occidentale deve anche sapere che incarnarsi diventa un motivo necessario in quanto gli consente di rinnovarsi psicologicamente, mentalmente, emotivamente; perché l’Essere avrà ad ogni incarnazione una personalità diversa, e soprattutto degli stimoli ambientali diversi, e quindi delle reazioni interiori diverse, in modo da coprire l’intera gamma delle esperienze necessarie alla costituzione della coscienza individuale. Se osserviamo il processo di crescita fisica dell uomo troviamo vari “strati” che partono dal periodo post-parto, alla fanciullezza, alla pubertà, alla maturità, alla fase adulta fino alla vecchiaia. L’essere umano man mano che procede nella vita, raggiunge una certa maturazione, e col suo modo di fare comincia a non essere più tanto amato dai suoi simili, non più desiderato e gradito come era in gioventù. Questo è proprio un espediente della natura per staccarci dagli esseri che ci sono vicini e che riescono piano piano non dico a stancarci, ma a risultarci un po’ meno graditi, più sopportati che altro. La morte è necessaria è importante accettare la morte quando sopraggiunge perchè conduce l’essere umano verso una nuova dimensione di integrazione e di rinnovamento. E’ palese che l’essere umano non deve per forza aspettare la morte per raggiungere la consapevolezza ma deve affrontare nel corso della vita terrena nuove rinascite, nuovi orizzonti di vita attraverso l’etica, la meditazione, il rispetto delle cose, l’amore per se stesso; condizioni basilari per poter crescer con la massima consapevolezza che il corpo fisico si auto-distrugge quando finisce una vita ma già si profila una nuova esistenza ed una nuova avventura spirituale.

Standard