Il macchinista

Quella notte percorrevo la tratta Genova-Ventimiglia. Ero solo nel locomotore. Concentrato e sereno, canticchiavo senza pensieri. C'era stato un temporale; dai finestrini bagnati scorgevo solo brevi tratti di rotaia scorrermi sotto. Intorno solo oscurità. Ero nella testa di un serpente con il ventre di lamiera; il mostro divorava i binari, traversina dopo traversina, con voracità, … Continua a leggere Il macchinista