Energia proibita

Risultato immagini per chi era tesla

Iniziamo a parlare del grande Nikola Tesla, colui che oggi viene giustamente definito “l’inventore del ventesimo secolo”, l’uomo che con le sue scoperte e invenzioni, ci ha permesso di vivere in quella che molti definiscono “era tecnologica”. Moltissime invenzioni e altrettante scoperte furono secretate
in gran fretta dal governo americano e da tanti altri governi dei maggiori Paesi industrializzati subito dopo la sua morte, ma la stessa sorte, toccò a molti altri che dopo di lui fecero scoperte in grado di cambiare l’economia del pianeta, mettendo in difficoltà i produttori di petrolio e le banche che governano la vita di tutta l’umanità. Ai produttore di petrolio ed alla banche aggiungiamo anche le grandi corporazioni finanziarie e le lobbies gestite dalle piu’ alte cariche della massoneria e dei Rotschild. Tutte le scoperte che riguardano i cambiamenti epocali, come la sostituzione dei carburanti fossili con energie alternative perpetue in grado di auto rigenerare il proprio potenziale e naturalmente gratuite per tutti, venivano coperte da segreto di stato, per non influire sull’economia basata sul petrolio e sul
controllo effettuato dall’élite dei pochi e grandi banchieri mondiali che ne controllavano gli introiti finanziari. Un banale esempio che viene sempre citato nella letteratura della scienza proibita, è che se la relatività di Einstein è corretta, non potremo mai costruire veicoli antigravitazionali
e quindi l’antigravità non sarebbe possibile, mentre secondo le ricerche di Nikola Tesla, non solo è possibile costruire veicoli antigravitazionali, ma l’elettricità è la strada per arrivare a produrre effetti di questo tipo. A qualcuno, Tesla, stava un pò sullo stomaco e per allegerirsi di questo problema coloro che detenevano e detengono ancora oggi il potere della gestione del Pianeta, cercarono in tutte le maniere di “sganciare” Tesla e le sue teorie energetiche. In moltissimi suoi brevetti, Tesla esprimeva concetti forti come in alcuni suoi brevetti dove metteva alla luce del sole la possibilità di ricostruire il primo sistema di energia pulsata che sarebbe stato in grado di violare la legge di Ohm, quindi ecco un complottista per le grandi industrie che si opponeva al loro dominio. Questi brevetti, possono portare benessere economico e rendere la vita migliore a tutta l’umanità, il Tesla switch, nella sua configurazione ottimale, può produrre corrente elettrica gratuita per almeno 50 anni, garantendo l’indipendenza da qualsiasi fornitore di energia fino all’esaurimento naturale dei componenti usati per costruirlo. L’auto elettrica è in fondo una creazione, seppur indiretta, di Tesla ma quante auto elettriche vediamo sfrecciare per le strade delle nostre città? Pochissime, altrimenti come potrebbero continuare a vivere le corporazioni dei petrolieri con tante auto elettriche in giro? Anche per oggi abbiamo rivelato qualcosa che non dovrebbe
esistere, visto che bisogna continuare ad estrarre petrolio e ad
inquinare il pianeta, garantendo ai poveri banchieri un livello di vita adeguato.

Il guerriero di luce

Un guerriero della luce possiede le qualità… di una roccia. Quando si trova su un terreno pianeggiante, dove intorno a lui tutto ha trovato l’armonia, egli si mantiene stabile. Su ciò• che È stato creato, gli uomini possono costruire le case, perchè‚ la tempesta non distruggerà niente. Quando, però•, lo mettono su un terreno inclinato, dove le cose intorno a lui non mostrano nè‚ equilibrio nè‚ rispetto, egli rivela la sua forza, rotolando verso il nemico che insidia la pace. In quei momenti, il guerriero È devastante, e nessuno riesce a trattenerlo. Un guerriero della luce pensa contemporaneamente alla guerra e alla pace, e sa agire in base alle circostanze.
Un guerriero della luce che confida troppo ne la propria intelligenza, finisce per sottovalutare il potere dell’avversario. E’necessario non dimenticare: ci sono momenti in cui la forza si mostra più efficace della strategia. Una corrida dura quindici minuti. Il toro capisce ben presto di essere stato ingannato: e il suo passo successivo È quello di scagliarsi contro il torero. Quando ciò• accade, non c’È vivacità, motivazione, intelligenza o fascino che possano evitare la tragedia. Perciò• il guerriero non sottovaluta mai la forza bruta. Quando questa È troppo violenta, si ritira dal campo di battaglia, fintantochè‚ il nemico non abbia esaurito la propria energia.

(Paulo Coelho)