Paranormale

Attualmente non esiste una definizione universalmente condivisa del termine Paranormale e dei Fenomeni Paranormali in genere. Alcune volte lo si usa per indicare ciò che in realtà appartiene al campo della Parapsicologia o delle Percezioni Extrasensoriali. Sono tantissime le “discipline” che si occupano del paranormale come la telecinesi, la psicocinesi, la telepatia, la precognizione, la chiaroveggenza e le apparizioni di entità. Generalmente però il termine paranormale viene utilizzato spesso in senso molto piu’ ampio fino a comprendere quei fenomeni che a tutt’oggi non hanno ancora avuto una rigorosa o quantomeno piu’ esplicita spiegazione scientifica. L’altra caratteristica che accomuna i presunti fenomeni paranormali è la mancanza di prove oggettive a sostegno della loro effettiva esistenza: vengono riferiti numerosissimi esempi di tali anomalie, ma si tratta in genere di testimonianze non documentate oppure di esperimenti eseguiti in modo non abbastanza rigoroso da poter escludere imbrogli o autosuggestione. Prendiamo ad esempio i fenomeni soprannaturali che non sono poi soprannaturali come i fenomeni atmosferici, o velivoli militari scambiati per UFO oppure i fulmini globulari. A tutto questo si aggiunga anche la suggestione di persone che credono di essere in possesso di particolari energie o facoltà telepatiche ma è solamente una loro convinzione. Alcuni di questi fenomeni rientrano a far parte di quella che è stata chiamata “scienza patologica”, ovvero di quelle idee dalle quali non ci si riesce a liberare, anche molto tempo dopo essere state dichiarate erronee.
Il paranormale quindi non è una scienza esatta ma è una serie di fenomeni non completamente espliciti a cui non si può dare una vera spiegazione logica o scientifica. Solo un grande ed insondabile mistero.