La citazione del titolo fa riferimento al romanzo gotico della scrittrice americana Harper Lee, pubblicato nel 1960 e premio Pulitzer nel 1961 la cui trama è basata su un caso di stupro avvenuto nel 1931 ad opera di un gruppo di ragazzi di colore ai danni di due ragazze bianche. Il buio oltre la siepe è anche però una metafora che racchiude l’intenso e profondo significato della paura. Il terrore. L’angoscia. Qualcosa che non possiamo o non vogliamo vedere oltre quel pezzo di mondo nel quale siamo abituati a convivere. Quando abbiamo paura di qualcosa che non conosciamo e di cui non siamo provvisti di sufficiente consapevolezza, facciamo scattare uno stato d’allerta che è alla base del nostro istinto di sopravvivenza. La paura è uno scudo, forte e robusto che innalziamo nel momento in cui veniamo attaccati da minacce esterne. La “siepe”, appunto, è la nostra casa, il nostro rifugio dove siamo sicuri che non ci accadrà nulla ma la paura gioca un ruolo talmente importante nella nostra vita che diventa essa stessa il nemico numero uno. Si ha paura di ciò che non si conosce, di quello che non abbiamo conosciuto e che forse vorremmo conoscere perchè siamo stimolati nel voler affrontare quel salto, ma non ce la facciamo. La paura, insieme a tristezza, gioia, disgusto e rabbia, è una delle emozioni fondamentali degli esseri viventi, ci mette in guardia dai pericoli e ci spinge alla sopravvivenza. Modalità on per fronteggiarla: Due strategie: affrontare, ma a piccole dosi a modalità allenamento, in modo da rafforzare il coraggio, e provare di tanto in tanto a sfidarti con una previsione del peggior scenario possibile e ti renderai conto che, a un certo punto, la paura stessa si sgonfierà perché noi emotivamente l’ abbiamo già vissuta.

2 pensieri su “Il buio oltre la siepe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.