Quante volte abbiamo sentito questa frase: “Sesso, droga and rock’n and roll”. Quante volte abbiamo sentito questi temi legati al mondo della musica, forse qualche milione di volte. Ma quanto vale nel nostro cervello, a livello di risposte nervose?
Secondo uno studio dell’università del Canada, la musica, stimola effetti piacevoli e addirittura ultra stimolante, quasi quanto fare l’amore. Dopo aver effettuato alcuni esperimenti con un farmato chiamato “natrolxene”, si è evidenziato subito che bloccando i recettori oppiacei, gli individui sottoposti a questo trattamento perdevano ogni stimolo di ascolto anche se pur ascoltavano il loro gruppo preferito.
La music therapy è stata introdotta negli ultimi dieci anni come trattamento di cura sanitario e viene utilizzata per migliorare o mantenere intatte le funzioni cognitive, emozionali e sociali. Quando si fa o si ascolta musica si mettono in moto regioni del cervello coinvolte nelle emozioni, nella conoscenza e nel movimento.
Dall’antica Grecia. Le potenzialità della musica erano studiate già migliaia di anni fa, già con i Greci. La musica rilascia nel cervello dopamina, un neurotrasmettitore che stimola le varie aree cerebrali. Dal momento della loro percezione da parte dell’udito, i suoni vengono trasmessi al tronco cerebrale prima e alla corteccia uditiva primaria poi. La musica viene immagazzinata per poi essere riascoltata. Che ci sia Freud tra una canzone dei Queen e l’altra?
La musica è innanzitutto un trasmettitore di energie positive che sviluppa emozioni, sentimenti, reazioni, azioni, formula nella mente umana pensieri e può anche aiutare a stimolare i centri spirituali come i chackra, aumentare la possibilità di concentrazione nella meditazione ed in quelle pratiche olistiche che consentono di aumentare le proprie forze spirituali per un cammino meno faticoso.
La musica fa sognare e volare capire
La musica da la forza di reagire
La musica fa viaggiare senza partire
La musica fa capire ciò che vuoi capire
(Litfiba – La musica fa)

5 pensieri su “La musica fa…

  1. “Una musica può fare…” (Max Gazzé)

    Io ho spessissimo trovato rifugio nella musica, per rilassarmi, ma anche per concentrarmi (studiavo con un sottofondo musicale) ma anche per darmi la carica o solo come forma di svago.
    Ma musica fa parte di me.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.