Forse niente non sarà piu’ come prima

Senza cadere nel banale e nella retorica ma siamo giunti ad un punto della nostra lunghissima quarantena di Covid-19 ad averne le tasche piene consapevoli che i decreti e le norme emanate dal governo sono chiare quanto la notte. E’ d’uopo affermare che le speranze riposte per il futuro, del nostro futuro lavorativo, economico, sociale, affettivo, non devono mai venire a mancare dentro di noi, dobbiamo sempre creare quel pensiero positivo che crea a sua volta una forma positiva. Se vogliamo essere positivi; ma realisti abbiamo davanti un’evidente condizione di vulnerabilità sociale dove il nemico numero uno detto Coronavirus ha dettato legge prescrivendoci un nuovo modo di vivere. Solo un nemico esterno, ad esempio un nemico proveniente da Marte, avrebbe potuto insegnare agli esseri umani che fanno parte di un’unica grande meravigliosa specie, vulnerabile, creativa, bisognosa, che può coltivare il suo bisogno di star bene solo insieme. Le differenze nazionali sono risultati della storia: una storia intrisa di sangue e disastri per difendere confini che non sono che astratte linee su di un pianeta comune, l’unico a disposizione.Questo nemico è infatti arrivato, è un’altra specie, il Virus, il re dei Virus con la sua Corona, che ha sconvolto le nostre piccole certezze e comodità, ci ha dichiarato guerra – la Natura sembra ci voglia rimettere al nostro posto, le abbiamo mancato di rispetto davvero troppo. La linea di confine dove si svolge la battaglia tra l’essere umano schiacciato da un peso politico e finanziario di non poco valore, si è trovato a far fronte a questo “alienante” virus che tutto era fuochè una semplice influenza (ecco come ha saputo mascherarsi bene Coronavirus). Se dal letame nascono diamanti (citando il grande Fabrizio De Andrè) allora noi umani non siamo poi cosi deboli nel trovare le risorse necessarie per ritornare a ripopolare le strade delle nostre città, tornare al nostro lavoro e alle nostre famiglie con positività con quegl occhi che si perdono in un futuro unito, compatto e coeso affinchè altri eventuali nemici possano trovare pane per i loro denti.

7 pensieri su “Forse niente non sarà piu’ come prima”

  1. Intanto vediamo se questa “riapertura” porterà a nuovi picchi di contagio.
    O se, viceversa, il potere infettivo del virus continua a calare per vari motivi (precauzioni, temperatura climatica, immunità di gregge, ecc).

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.