Unità d’intenti

Stiamo attraversando uno dei periodi piu’ bui della storia d’ Italia e c’è bisogno di una grande forza di volontà ma soprattutto etica morale, etica civile e un pizzico di buon senso. E’ oramai cronaca che il Covid-19 o Corona virus ha invaso il nostro Paese mietendo purtroppo vittime e facendo registrare tantissimi casi patologici gravisissimi, anche se in queste ultime ore, mentre sto scrivendo, si sta registrando un lieve aumento di pazienti in via di guarigione. Buona notizia che ci infonde coraggio e ci fa tirare un sospiro di sollievo. Il Governo ha nuovamente emesso un decreto del presidente del Consiglio che ci fa un pò “tirare la cinghia” rispetto alla vita normale che facevamo qualche giorno fa. Lo slogan è “State a casa”. Si, stare a casa previene il contagio e salva moltissime vite, anche se c’è stato “qualche” italiano che nonostante le restrizioni del governo, è riuscito a fuggire al mare o in località turistiche fregandosene dell’eventuale danno che avrebbeo potuto arrecare ad altrui cittadini ancora non ancora infetti. Tralasciando il discorso media e manipolazione mentale con notizie a giorni vere e a giorni fake, perchè dove c’è confusione c’è il caos e c’è panico, è interessante notare che il Corona virus che sembrava una semplice influenza, altro non è che un focolaio batteriologico di enormi proporzioni. Creato in laboratori cinesi con progettazione e studi scientifici americani e francesi. Una guerra batteriologica vera e propria, probabilmente voluta da quella grande potenza militare della Cina su esperimenti in primis su animali e poi per una strana “strada” che ha preso il destino, il Corona Virus si è diffuso anche in Europa e soprattutto in Italia che ancora in questi giorni è secondo Paese al mondo con il piu’ alto tasso di infettati. Dobbiamo saper resistere fino alla fine, consapevolmente di quanto sta accadendo intorno a noi e seguendo quelle poche regole sull’igiene e sulle norme di comportamento quando si deve uscire. La complicazione della macchina burocratica italiana ha ancora una volta deficitato nell’esporre i veri rischi e le precauzioni da prendere in caso di contagio: il fuggi fuggi generale è scattato. Per vincere il virus e per cancellarlo una volta per sempre dalla faccia del pianeta Terra servono costanza, determinazione e quella virtu’ che non è presente in tutti i popoli ma che senza di essa non si può muovere un passo: il coraggio. Coraggio Italia, andrà tutto bene.

2 pensieri su “Unità d’intenti”

  1. Io credo che le decisioni prese siano state corrette, il vero problema (a mio modesto parere) è la non osservanza delle norme da parte degli italiani.
    La fuga di massa dal nord al sud, poi, è stata davvero una scelta deleteria.
    Speriamo bene.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.