Asterismi

Gli asterismi sono un gruppo di stelle, visibili ad occhio nudo, che la mente umana ha voluto raggruppare in precise forme geometriche, dando a ciascuna un nome, a volte una storia, facendo nascere le costellazioni…
Spesso qui, ci imbattiamo in Orione, Sirio e le Pleiadi, tralasciando quella che pure secondo me ebbe una importanza notevole per gli antichi… Mi riferisco alle sette stelle del Carro dell’ Orsa Maggiore, identificabilissima per ciascuno di noi anche oggi. Intanto il numero sette si presenta anche nell’astronomia e in tantissime raffigurazioni: sette le sorelle Templari, sette le Infermiere Annunaki che si presentano quando nasce un essere. La forma della costellazione dell’ Orsa Maggiore ricorda anche un aratro e come sappiamo, l’aratro fu il dono degli ”dei Anunna” all’uomo, per far sviluppare l’agricoltura.. Il nome di Settentrione che essa indicherebbe deriva dalla traduzione latina delle parole Sette Buoi da lavoro. In Germania è chiamata Grosse Wagen, il grande carro, mentre nei paesi del Nord Europa viene chiamata il carro di Carlo Magno. Per altre forme di civiltà antiche l’Orsa Maggiore è rappresentata come la Zampa del Toro nell’antico Egitto, mentre i Sumeri era Mar, la stella del nord. E’ qui che abbiamo la Stella Polare,che per secoli ha permesso la navigazione e i viaggi, come punto di riferimento unico per l’orientamento. Partendo da questa costellazione, molte altre ne sono rintracciabili, venendo ad essere cosi’ un punto di riferimento imprescindibile, per gli antichi e moderni osservatori. L’Orsa Maggiore contiene un gran numero di stelle con un sistema planetario accertato; il più conosciuto di questi, nonché uno dei primi in assoluto ad essere scoperti, è quello di 47 Ursae Majoris: sono noti due pianeti di tipo gioviano con un’orbita che si viene a posizionare, come distanza dalla stella madre, fra quelle di Marte e Giove. Un secondo sistema di pianeti conosciuti è quello di HD 68988; essa possiede un pianeta con una massa pari a quasi due masse gioviane estremamente vicino alla sua stella madre, più un secondo pianeta posto a 5 UA con una massa di oltre 5 volte superiore a quella di Giove. Se colleghiamo tutta la serie dei pianeti conosciuti dell’Orsa Maggiore creiamo un asterismo di ben 4 costellazioni del Carro che partono da un unico punto: dalla stella polare formando una svastica e con all’interno sette stelle per ogni asterismo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.