Info

Viviamo nella società dell’informazione, eppure non siamo mai stati così ignoranti, soprattutto sulle cose essenziali.
Prendiamo per esempio il DENARO: tutti ne siamo dipendenti, eppure la “gente” non si chiede come nasce, chi e a che condizioni lo crea.
O ancora l’AMORE: tutti cerchiamo e vogliamo amore, ma manca un’educazione all’amore (manca anche l’amore collettivo se è per questo, confuso col sesso collettivo) e tutti stiamo a cercare la candela nel buio…senza pensare di essere, in primis, la propria luce.
Prendiamo anche il SENSO stesso della VITA: se nasci, vivi e muori senza sapere chi sei veramente, senza un minimo di conoscenze spirituali (non certo religiose) vivrai male, attaccato a beni materiali che al massimo ti regaleranno una temporanea felicità sintetica.
Ebbene sì, signori, viviamo nella società dell’INFORMAZIONE ma non della CONOSCENZA, e la prima, senza la seconda, destruttura, svilisce, divide e avvilisce.
Il vero salto oggi è percorrere un sentiero di conoscenza, affinché dal buio imperante… ciascuno di noi diventi la propria torcia.