Magia

Quando manca la consapevolezza manca anche la conoscenza e l’applicazione della stessa su cose e fatti che per lo scettico sono soltanto trucchi premeditati a tavolino. La magia è un’arte mistica ed esoterica che non ha nulla a che fare con le cialtronerie televisive ed i grandi rappresentanti in doppio petto o smoking abili nel mostrare giochi con le carte e conigli che escono dal cilindro. La magia è una cosa seria. I maghi sono sempre stati sterminati in massa da chi, impossessatosi abusivamente del messaggio dei profeti, lo ha alterato per fini politici e di controllo delle masse. Il Vaticano ha commesso crimini contro coloro che secondo i grandi torturatori e inquisitori venivano considerati gente del male, persone associate al demonio. La chiesa romana ha trucidato e torturato, tra gli altri: musulmani (15 o 20 milioni con le sole guerre sante), manichei, gnostici, albigesi, protestanti, ugonotti, ebrei, presunti stregoni e streghe, alchimisti, massoni, zingari, omosessuali, cristiani ortodossi e liberi pensatori di ogni tipo. Probabilmente impauriti da un risveglio collettivo, tutt’oggi le massime cariche vaticane incitano i popoli all’ignoranza, affermando che questo è il volere di Dio. Ma a quale Dio si riferiscono? È possibile fidarsi delle loro teorie e concezioni? È credibile una chiesa che contraddice se stessa anche quando spiega i messaggi di Fatima, citando dapprima l’uccisione di un Papa e poi lo scoppio di una grande guerra? E, soprattutto, è credibile un’istituzione cristiana che si pone in assoluta antitesi col messaggio di Cristo (ama il tuo nemico, vivi umilmente, proteggi i bambini, ecc.) e con i 10 comandamenti (non uccidere, non dire falsa testimonianza)? La Bibbia, tradotta in centinaia di modi diversi (nonostante la parola di Dio dovrebbe essere una e una sola), alimenta questa confusione. Confrontando le varie edizioni, chiunque potrà verificare come alcuni passaggi chiave (ad esempio, sulla ghiandola pineale e sulla reincarnazione) siano stati totalmente censurati o riscritti sotto forma di metafore. Così si crea caos tra i fedeli che, per paura, evitano d’istruirsi sulle leggi dell’universo e di manifestare la loro natura spirituale. Se si vuol parlare di magia bianca e di magia nera allora tocchiamo un altro punto dolens che la Chiesa nasconde per paura che la “massa” di fedeli possa comprendere le grandi verità universali e di manifestare liberamente la propria spiritualià. E’ normale che un fedele idolatri i santi ma anche i santi hanno compiuto magie con quelli che sono stati chiamati “miracoli” e se la magia di un miracolo è alla pari di una magia nera o di una magia bianca quindi perchè celarne il mistero quando è palese il risultato? La moltiplicazione dei pani e dei pesci, una normalissima procedura magica che la stessa Bibbia nasconde come forma magica e la rappresenta come un fatto compiuto perchè doveva compiersi. Non siamo noi a scegliere se praticare o meno le leggi nascoste, fan già parte di noi e agiscono anche senza il nostro controllo cosciente, razionale. La vera opzione, in questo caso, sarà tra l’esercitare questo potere in modo benefico e ordinato, o distruttivo e disordinato.