Attualità

Titoli apparenti

Il grande Toto diceva: “Sotto l’abito firmato non troverai mai una persona di marca.” Non si poteva dare torto al principe Antonio De Curtis in arte Toto’ per questo aforisma che ancora oggi è di grande rilevanza nel jet-set sociale e nei club privèè dei social.. Già soprattutto in questi ultimi. Oggi è difficile apparire ed è piu’ facile ingannare con un ammiccamento stampato sulla faccia piuttosto che con una stretta di mano sincera ed uno sguardo forte e pulito. Ciò che sappiamo su chi ci circonda, e ciò che gli altri sanno di noi, si fonda essenzialmente su apparenze.  Ci sono apparenze e apparenze che soltanto le persone superficiali non giudicano e lo diceva Oscar Wilde un secolo prima di Toto’. Il mondo ci percepisce, ci considera e ci giudica da come ci muoviamo, parliamo, agitiamo le mani, sbattiamo gli occhi, da come ci vestiamo, arrossiamo o balbettiamo. Le apparenze sono il fondamento di quel che sappiamo degli altri e di ciò che gli altri sanno di noi; sono il medium della comunicazione e la sostanza del mondo condiviso.  Patologia della modernità o alienazione dei veri principi nella società dello spettacolo in cui la manipolazione e la menzogna oscurano la realtà autentica dei soggetti.  Se la vita è un grande teatro e noi siamo i protagonisti, immaginate il pubblico che ci sta guardando cosa potrebbe dire di noi. Eppure in quel pubblico potremmo esserci anche noi giocando un ruolo di doppiogiochista: prima attore e poi spettatore. Comunicare è già di per sè apparenza perché la vanità, l’esibizione, la pubblicità, dominano la nostra vita attuale in dimensioni che percepiamo eccezionali e grottesche,  La cura? Non c’è cura, non c’è antidoto ma solo un pò di buon senso e… senso…di appartenenza al proprio sè.

Standard

3 risposte a "Titoli apparenti"

  1. Per anni, hanno scambiato la mia timidezza con l’arroganza. Semplicemente perché camminavo a testa bassa. Quindi, non notando le persone, non le salutavo.
    Grazie a Dio, la timidezza se n’è andata. Ma tranne per quello, ho mantenuto le medesime peculiarità di sempre, stampate nel mio dna.
    Rispetto. Ascolto. Gentilezza.
    Con la differenza che cammino a testa alta perché non arrossisco più 😉.
    Le apparenze quindi, pregiudicano e/o traggono in inganno.
    La nostra società, purtroppo, si fonda proprio su questa triste realtà. Traveste di patine cromate, i peggiori esseri.
    La superficialità è comoda. Non richiede tempo per cercare di capire. Di comprendere l’individuo. Di setacciare nel profondo.
    Rabbia, frustrazione, egocentrismo, rivalità .
    Difficile lasciare spazio alla capacità dì renderci forte, gli uni, gli altri. Fortificando le debolezze ed insegnando a migliorare i punti di forza.
    Ci sarebbe in giro gente più felice e sorridente!

    Piace a 4 people

  2. Purtroppo più si è schietti e sinceri, più si è aperti e pronti al confronto e più si è emarginati da questa società che e solo facciata “tutto fumo e niente arrosto”. Io faccio fatica a trovarmici in questo contesto, sono incapace di mostrare una maschera e per questo motivo spesso mi scontro.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.