Mistery

Aveva ragione Celestino

Molti anni fa acquistai il libro “La profezia di Celestino” di un certo (allora sconosciuto) James Redfield e successivamente qualche tempo dopo nelle sale cinematografiche uscì anche un discreto film. Studiai a lungo quel libro, credo di averlo letto almeno cinque volte e non so quanti uniposca ho consumato per mettere in evidenza tutto ciò che poteva interessarmi di quel libro. Era il 1993, l’anno di apertura o per meglio dire della riapertura del movimento new age. Le illuminazioni; ecco il raggio traente che mi ha letteralmente catturato proprio perchè questi dieci punti (successivamente diventati 12) hanno fatto da punto cardine in quel periodo storico per me un pò particolare perchè mi stavo avvicinando alla consapevolezza e chi altri meglio di “Celestino” poteva venirmi incontro per darmi una mano? Cito anche questo: “Nulla avviene per caso. Ciascuno è il riverbero dell’altro nel flusso dell’universo. Quando cresce la tua capacità di osservare crescono anche le tue ali e allora il cielo intero ti appartiene.” Il gnosticismo era la base spirituale del mio incontro con questa cultura prima di quel periodo sconosciuta ma soprattutto inconsapevole della presenza. La presa di coscienza è stata di forte impatto per me perchè acquisii notevole interesse e sopratutto mi applicai a mettere in pratica questo insegnamento. Nulla avviene per caso, avevo bisogno di scoprirlo grazie alla profezia di questo Celestino. Tutto ha un significato ben preciso nella nostra vita. Tassello dopo tassello ho completato il puzzle. Attorno a me mentre prendeva sempre piu’ forma il contenuto del testo di Redfield mentre mi facevo strada attraverso la folta giungla delle successive “illuminazioni” con il mio uniposca, una matita e davanti a me una porta spalancata sul nuovo mondo. Tutta una questione di osservazione, come dice la prima illuminazione, rendermi consapevole che piu’ stavo a guardare e direttamente proporzionale mi mettevo in gioco con ciò che mi circondava: famigliari, amici, colleghi. La profezia di Celestino diceva bene: “Se perseguiremo in uno scopo, l’intuito ci indicherà la via da percorrere e farà in modo che un flusso di coincidenze ci rivelino qual’è la nostra missione.” Touchè.

Standard

6 risposte a "Aveva ragione Celestino"

  1. Ricordo che il libro mi aveva profondamente irritata, all’inizio, per la semplicità con cui erano indicati i vari passaggi di consapevolezza. Solo più avanti ho incominciato a capirne il senso, e devo dire che sono d’accordo: niente succede per caso

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.