Viaggi

La spada e la roccia

Sono tantissime le leggende che passano di bocca in bocca sulla spada nella roccia ma crediamo sia una solamente quella che si avvicina di piu’ ai quei fatti risalenti il 1170. Il mio viaggio a San Galgano, in località Chiusdino in provincia di Siena fu un viaggio all’insegna del mito e della leggenda di San Galgano e non solo ma anche di Re Artu’ e dei cavalieri della tavola rotonda. Camelot per il momento non c’entra ma ci ritorneremo sopra in un altro articolo. Fu davvero magico visitare questa abbazia che rimane a cielo aperto, non è provvista del tetto. Il luogo include due punti di attrazione; la grande Abbazia con un’enorme chiesa senza tetto e l’eremo di Monte Siepi dove, secondo la leggenda, San Galgano si ritirò a vita eremitica nel 1170. Come simbolo di pace infisse la sua spada dentro la roccia, dove si trova ancora oggi. Avanti gli scettici, che diranno che è tutta una montatura per il business del turismo in Toscana ma avanti anche i complottisti e i ricercatori che come me hanno visitato questo luogo magico immerso nella campagna toscana in un silenzio quasi surreale. La chiesa è a forma di croce e venne edificata tra 1218 e 1288 dai monaci cistercensi che normalamente costruivano i loro monasteri vicino al fiume (la Merse in questo caso) e lungo importanti strade di passaggio (la Maremma). Dopo aver assoporato l’energia dell’abbazia mi spostai all’eremo di Monte Siepi
dove sorge una cappella che è stata costruita dopo la morte di San Galgano nel 1181. Al centro della rotonda cappella è situata la pietra dove San Galgano infisse la sua spada come segno di aver lasciato definitivamente le armi per cominciare una nuova vita di fede. Se la spada in realtà risale al tempo di San Galgano è in discussione, ma a quanto pare una ricerca fatta nel 2001, ha dimostrato che è effettivamente così. I miti e le leggende non sono altro che parti di verità che spesso la storia nasconde per non tradire il fascino primordiale della leggenda stessa. Consiglio di andare a visitare questa abbazia se siete nei paragggi di Siena e Monticiano perchè appena metterete piede a San Galgano il tempo si fermerà anche per voi come si è fermò anche per me e percepirete un forte senso libertà. Forse la stessa forma di libertà che San Galgano trovò quando depose la sua spada nella roccia.

Standard

2 risposte a "La spada e la roccia"

  1. Ammetto la mia ignoranza rispetto a San Galgano,riguardo invece i miti e le leggende credo che esse non vadano (ovviamente) prese alla lettera, ma abbiano comunque un fondo di verità, nel senso che credo che siano nate su fatti realmente accaduti, ma poi tramandati nei secoli con variazioni ed esagerazioni.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.