Natura umana

Gli esseri umani, di base, nel corso del tempo sono sempre rimasti uguali in ogni epoca, secolo o periodo storico.
I suoi bisogni primari sono sempre rimasti gli stessi, ovvero mangiare, dormire, bere, accoppiarsi, ecc ecc. Ma cos’è che hanno sempre ricercato? 
Oggi come allora, ognuno prova dentro di se un senso di vuoto che devasta.
Cresce come un cancro e porta a compiere atti impensabili, sono disposti a tutto pur di anestetizzare quella sensazione caotica e distruttiva. 
Così tentano in qualsiasi modo e a qualsiasi prezzo di entrare a far parte di un qualcosa che molto spesso non coincide con la propria natura, e questo li rende sempre più ingabbiati e soffocati. Se solo accettassero la propria umanità ….. E invece no! Disprezzano e silenziano la propria natura distaccandosi da tutto ciò che più conta, dimenticandosi della linfa vitale che gli permetterebbe di far vibrare il proprio essere in armonia con tutto ciò che lo circonda. Ed è qua che comincia il dramma, è qua che l’essere umano comincia a disconnettersi da se stesso e dagli altri.
Così Sono stati creati Dei e credenze di ogni tipo, tutto questo ci ha portato sempre di più ad una divisione, ed è per questo che l’essere umano ha avvertito il bisogno di sentirsi parte di un qualcosa di più elevato, diverso e speciale. C’è chi ricerca tutto questo nel “bene” e chi lo fa nel “male”
Ma purtroppo il concetto è che l’essere umano non accetta quello che è: Una razza dotata di forza, volontà, intelligenza, compassione ed eroismo ma allo stesso tempo la razza che rende sterile tutto questo. 
Quando apprezzerà la bellezza e le infinite connessioni con il proprio sè e di conseguenza con gli altri, sarà lì che sperimenterà tutto ciò di cui ha bisogno è che ha sempre cercato, l’amore!