Cattive reputazioni

Possiamo diventare degli “eraser” cioè dei cancellatori o ripulitori; oppure “spazzini” della rete ma che in fondo non siamo che dei “reputation manager” cioè persone che si occupano di ripulire l’immagine di chi è finito dentro il grande vortice infernale del web e possiamo davvero fare molto per la rete perchè potremo fare un bel ripulisti di coloro che hanno fatto del bullismo mediatico, oppure di quei fidanzatini che postano video hard della propria ex. Amici follower, potrebbe essere un’occasione davvero ghiotta per noi perchè avremmo a che fare anche con personaggi “comodi” della rete come le soubrette della tv che vorrebbe togliere dalle scatole una volta per sempre una foto diciamo “scabrosa” che potrebbe compromettere la sua carriera. Oppure del calciatore fotografato da chissà quale paparazzo, in chissà quali cirocostanze, che si è trovato le sue foto su Twitter. Possiamo diventare degli ingegneri reputazionali di riviste di gossip specializzate con le foto ai vip. Questi signori pagherebbero chissà quale cifra pur di veder sparita la propria foto sui social. Una professione per il futuro già assicurata quella dell’eraser perchè oggi tutto vive e sopravvive nel web e nei social piu’ acclamati. C’è un programma chiamato “Linkiller” che rimuove foto e video non autorizzati . Notizie datate che non rispettano più il diritto di cronaca, pagine e profili falsi sui social network, un vero e proprio cacciatore di link poco puliti. Coloro che hanno creato Linkiller si sono preoccupati anche di lasciare spazio alla semplicità d’uso per coloro che sono alle prime armi con il web. Basta registrarsi e indicare i link da rimuovere. Ma c’è un prezzo da pagare che varia dalle 50 alle 100 Euro per link rimosso. La vita nei social è durissima soprattutto per chi deve stare sotto i riflettori del mondo ed è una scommessa grande come il mondo puntare su coloro che non cadranno in tentazione di farsi riprendere in compagnia di persone per le quali non sarebbe cosi “salutare” trovarsi insieme. Per questo c’è Link Killer.

2 pensieri riguardo “Cattive reputazioni

  1. Per un attimo ho pensato a Mastro Lindo e sono andata in depressione. Tornando seria. Credo che è molto importante il valore che diamo al mezzo mediatico. Ma è altresì importante quello che facciamo. Come sai mi dà molto fastidio che ci sia una distinzione tra l’Essere e l’apparire davanti agli altri. Ma credo che ormai sia diventata una Donna quasi vintage. Non è facile essere genuini di questi tempi. Ma so andata fuori tema? Mesà de si. Comunque grazie per questo post informativo. Buona serata.

    Piace a 2 people

  2. Molti vorrebbero cancellare la propria storia e la propria immagine dal web. Non solo chi ci è finito (o più spesso “finita”) come vittima di bullismo o di ricatti sessuali.
    Non è facile. Io, personalmente, me ne fregherei altamente. Ma non tutti hanno la capacità (o possibilità) di fregarsene. Bisogna avere tuttavia il coraggio di denunciare, questo è il primo passo per chi vuole tutelare la propria immagine e la propria privacy.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.