Saldi senza soldi

Gennaio, tempo di saldi ma di pochi soldi.
La corsa piu’ pazza del mondo è inziata nelle grandi metropoli italiane: Milano, Torino, Roma, Napoli. Tutta la gente corre e corre, c’è un fuggi fuggi generale nei negozi che espongono quel fatidico cartello “Saldi”. Non voglio insegnare nulla a nessuno, tutti sappiamo cosa sono i saldi ma forse non sappiamo cosa ci sta dietro a questa “scenografica” parola. Innanzitutto la statistica dove si parla di cifre. Un italiano su due (47%) ha già deciso a priori di correre nei negozi per acquistare capi di abbigliamento, soprattutto abbigliamento. Questo campione di italiani ha già deciso sempre a priori che deve sborsare circa 120 euro a persona per gli acquisti (280 euro a famiglia). Purtroppo però questo “italiano” non è al corrente che ciò che spenderà in quel negozio è per qualcosa che la casa di produzione di quel capo di abbigliamento ha messo in stoccaggio di magazzino ancora prima dell’arrivo di Babbo Natale ed il cui valore è al di sotto di ogni piu’ ampia aspettativa commerciale; in breve sono quei capi di abbigliamento mai venduti durante la stagione pre-saldi. Habemus Saldi…gridano…
“Bisognerebbe andar prima per negozi per capire il reale sconto e se la merce fosse già presente o se ci si trovi di fronte a fondi di magazzino proposti durante la ‘corsa alle offerte’ . Mi ha confessato una mia vicina di casa che di shopping fa le scarpe a tutti. La corsa all’Eldorado dei grandi saldi di inizio anno è solo una mezza-bufala. Mezza perchè comunque c’è la quantità ma non la qualità e scusate se è poco. Per riagganciarmi ad un post di qualche giorno fa sulla manipolazione mentale è importante tener presente che coloro che praticano saldi prima di esporre il cartello in vetrina ci hanno già riempito la testa di grandi promozioni e diabolici prezzi al ribasso, quasi gratis addirittura. Prezzi da urlo, prezzi senza concorrenza… Un’occhiata al portafoglio e troviamo la scritta… “chiuso per saldi”.

11 pensieri riguardo “Saldi senza soldi

  1. Io purtroppo temo che la “qualità” non manchi solo durante i saldi, ma manchi in generale tutto l’anno, anche se in effetti duranti i saldi questa carenza si fa più evidente.
    Non sono amante dei saldi, non lo è neppure mia moglie, però bisogna anche dire che “in caso di bisogno” (uso il virgolettato) si può comperare qualcosa a prezzi convenienti. Senza attendersi miracoli.

    Piace a 1 persona

  2. Punti di vista.. se cerchi il capo chic sono senza dubbio una fregatura… io ad esempio li aspetto per comprare un po’ di pigiamini per il prossimo inverno al bimbo e un paio di scarpe (senza pretese) per me, ed in questo caso il risparmio è oggettivo

    Piace a 1 persona

  3. Personalmente credo di non aver mai comperato a prezzo pieno, proprio il contrario quindi. Aspetto saldi e occasioni, ovviamente scelgo attentamente solo quello che mi serve, e fin’ora nessuna fregatura. Sono morigerata di natura, mi entusiasmo poco e questo, nel caso, aiuta

    Mi piace

Rispondi a vikibaum Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.