Life is life

A tutti noi capita ed è capitato di arrivare ad un certo punto del proprio percorso professionale e di vita quotidiana, di dire “Basta!” Stacco tutto per un pò prendo l’aereo e me ne vado su un atollo in Polinesia. L’ atollo seppur affascinante ed unico nel suo genere non è poi cosi abbordabile come meta e non può essere mai ospitale quanto noi vorremmo che lo fosse. Però potrebbe essere un premio ai nostri sforzi di liberarci dei pensieri che tengono chiuse le finestre della nostra mente. Ovviamente era un esempio che va a rafforzare la mia teoria che per quanto ci si sforzi di sopravvivere nella “giungla” bisogna anche saperne uscire e per farlo servono un paio di scarpe nuove ed una forza d’animo efficente che ci permetta di cambiare aria alla vita. Non sempre però è sufficiente dire “basta” per generare un miglioramento ma se vogliamo diventare eroi, anche un cambiamento. Dipende tutto dalle nostre parole, da come sappiamo comunicare dentro noi stessi.  Se vogliamo meritarci il meglio dobbiamo conquistarlo urlandoci dentro “ho tutto il diritto di essere felice”. Ripetendolo come un mantra giorno per giorno, tracceremo il solco dove semineremo il miglioramento. Fuori dalle scatole i vecchi schemi pre-impostati dove lo stress e la disillusione affaticano la mente. Senza nessun appuntamento fisso, tutto deve entrare ed uscire naturalmente come un flusso di energie verso lo straordinario, verso quel benessere che tanto aneliamo. In primis però ci sono i pensieri che stando a dei calcoli scientifici sono oltre cinquantamila al giorno… Tantissimi davvero ma solo il 20% sono utili e positivi, il restante è scarto da eliminare o quantomeno da riciclare. Per riprendere le redini del pensiero positivo basta un pò di atteggiamento aperto che ci permetterà di integrare nella nostra mente quel riciclaggio che ci condurrà alle porte della creazione del vero ed unico pensiero positivo. La vita è la vita, amici blogger. La vita è un attimo, un lampo in un cielo, un secondo dentro all’infinità dell universo e quanto piu’ noi ci ostiniamo a riciclare i pensieri di scarto, tanto sarà improbabile il successo verso il benessere e verso lo straordinario. Facile a dirsi ma difficile a farsi. 
Proviamoci!  In palio c’è un biglietto di sola andata per la Polinesia. 🙂

7 pensieri su “Life is life

  1. A volte qualcuno lo fa sul serio.
    Un mio ex-collega, tra l’altro uno dei “responsabili” con uno stipendio molto alto, all’età di 50 anni ha mollato tutto e con la moglie è andato a vivere in Madagascar, dove ha aperto uno scuba-diving. Ha cambiato radicalmente vita e dalle foto in internet era evidente fosse contento della propria scelta.
    E’ rimasto in Madagascar per circa 10-12 anni, ed ora è tornato in Italia, dove fa una vita molto tranquilla da pensionato “agiato”.

    Piace a 1 persona

  2. O Mamma! Ché magari in Polinesia fa pure troppo caldo e io non lo sopporto! Scherzo…ho capito la riflessione. Facile a dirsi ma non a farsi. Ci debbono essere i presupposti. Nel senso che ci si deve guardare dentro per capire che a volte è necessario un cambiamento interiore, del nostro modo di vedere le cose. Insomma, tocca rimboccasse le maniche. Ciao.

    Piace a 1 persona

  3. eh si, è bello sognare la Polinesia (e le polinesiane .. si chiamano così ??), purtroppo i sogni non durano chissà quanto… Però dici bene, bisogna apprezzare le cose belle della vita, non sarà la polinesia ma a volte basta uno scenario innevato del nord Italia,…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.