Risonanze

Un’ argomento molto interessante per questa domenica pomeriggio di pioggia e di cioccolata calda. La legge sulla risonanza è chiarissima e dice che tutto ciò che fa parte della nostra vita è la testimonianza di una circostanza analoga nel nostro pensiero. Un primo esempio su tutti è il diapason che vibra in risposta ad un suono ambientale a patto però se quest’ultima ha una frequenza uguale alla propria frequenza di risonanza. Un secondo esempio semplicissimo: la radio. Una radio che trasmette in FM non può essere ascoltata in AM e viceversa.  L uomo non è un diapason tantomeno una radio che trasmette programmi ma anch’esso ha bisogno di vibrazioni uguali per poter stare sulla stessa lunghezza d’onda. Ognuno di noi, nessuno escluso può percepire solo quelle cose della realtà per i quali possiede una buona capacità di risonanza. Continuiamo con gli esempi: se sto leggendo un libro, credo di capirlo fino all’ultima pagina sebbene di quanto sto leggendo posso percepire solo quello che si trova in armonia con il mio stato di coscienza in quel preciso momento. Rileggendo quel libro dopo molti anni la coscienza a distanza di tempo si è ampliata e recepisco il contenuto del libro molto meglio che durante l’ultima lettura. La risonanza è dentro di noi e  noi siamo la chiave per aprire la porta alle nostre percezioni interiori. E’ tutto come noi vogliamo che le cose accadano. Il mondo “esterno” quello quotidiano è uno specchio in cui ognuno di noi vive se stesso. Ergo per cui siamo ciechi e sordi perchè preferiamo guardare ciò che accade fuori piuttosto che a quello che accade dentro. Possiamo modificare e configurare il mondo in base alle proprie idee, senza usare forze eccessive. Se riusciamo a fare questo… Eureka!! Ce l’abbiamo fatta perchè siamo riusciti a modificare a nostro piacimento il mondo esterno. Questa…risonanza è un campanello d’allarme che per forza deve suonare per avvertirci che ciò che vediamo fuori non è altro che ciò che vediamo dentro quindi è necessario correre ai ripari e iniziare un bel cammino di lettura della propria capacità di stare sempre sintonizzati su noi stessi, AM o FM non fa differenza perchè è esserci che ha valore.

9 pensieri riguardo “Risonanze

    1. In breve noi siamo dei grandi percettori, come delle ricetrasmittenti che ricevono ed inviano segnali o impulsi. Quello che ci sta attorno, il mondo reale, esterno è frutto della nostra percezione interiore se vogliamo che fuori sia più alla nostra portata dobbiamo partire da dentro la nostra consapevolezza.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.