Enigma. La macchina

La più celebre delle macchine cifranti del XX secolo è certamente l’Enigma usata dall’esercito e dalla marina tedesca fino a tutta la seconda guerra mondiale. La macchina Enigma era stata inventata nel 1918 da Arthur Scherbius che la produsse in varie versioni ad uso commerciale. Ma continuò poi a perfezionarla attraendo l’interesse dei militari che l’acquisirono facendone una vera arma da guerra. Inizialmente il modello utilizzato in Italia era appunto di tipo commerciale, ma dal 1940, dopo l’adesione al conflitto, arrivarono versioni più elaborate. Una fama paradossalmente dovuta al suo fallimento che ne fa una sorta di Titanic della crittografia. La prima macchina Enigma venne esposta al congresso internazionale dell’Unione Postale del 1923 e poi messa in commercio. Tra gli acquirenti, inaspettatamente, gli stati maggiori degli eserciti di vari paesi: Germania, Giappone, Polonia, Stati Uniti. Enigma era così sofisticata che nessuno credeva possibile la decrittazione dei suoi messaggi: il modello iniziale aveva solo tre rotori (poi diventeranno cinque e più) e già così si arrivava a circa 150 trilioni (cioè 150 milioni di milioni di milioni) di combinazioni diverse. Una cifra tale rendeva Enigma universale: poteva essere usata da nazioni diverse senza che gli altri possessori della macchina avessero particolari possibilità di capire quale delle infinite chiavi cifrate era stata utilizzata. il numero di combinazioni offerto da Enigma era tale che anche con i manuali di utilizzo non era semplice capire quale chiave fosse stata utilizzata per criptare un determinato messaggio. Anche perché è buona norma in questi casi cambiare chiavi di cifratura costantemente, anche più volte al giorno. La macchina Enigma aveva l’aspetto di una macchina per scrivere con due tastiere: la prima, inferiore, e la seconda nella quale i tasti erano sostituiti da lettere luminose che si accendevano ogni qualvolta venisse premuto un tasto sulla tastiera effettiva; la sequenza delle lettere che si illuminavano dava il messaggio cifrato (o quello in chiaro, se si batteva il testo cifrato). Le macchine Enigma nella versione per l’esercito avevano tre “dischi” rotanti o “rotori” che potevano essere estratti e cambiati. Il primo compito per un operatore di Enigma era di decidere in quale posizione andava impostato ogni singolo rotore. C’erano cinque rotori tra cui scegliere e che potevano essere inseriti nei tre alloggiamenti di Enigma. Quando Enigma viene utilizzata, è la stessa macchina Enigma l’algoritmo; il modo in cui viene inizializzata è la chiave. Proprio come un qualunque altro tipo di cifrario, a condizione che il destinatario ne conosca la chiave, il processo di decodifica di un messaggio cifrato con Enigma è incredibilmente semplice. Un soldato tedesco che riceveva un messaggio cifrato doveva semplicemente batterne le lettere sulla tastiera della propria Enigma. Se la sua macchina era stata impostata esattamente come quella del mittente del messaggio, allora le lettere del testo in chiaro si sarebbero illuminate sul pannello. Tuttavia, come con qualunque altro sistema cifrante, se non si conosce la chiave, è veramente difficile decrittare un messaggio – anche se si conosce quale sia stato il sistema usato per cifrarlo.  Per rendere il più difficile possibile la decifrazione dei messaggi, i Tedeschi cambiavano la chiave ogni giorno, resettando puntualmente le loro macchine Enigma alla mezzanotte di ogni giorno.  Tra i più famosi violatori di codici  c’era un matematico dell’università di Cambridge, Alan Turing che molti già allora consideravano un genio. Svolse un ruolo guida nel forzare il più complesso cifrario dell’Enigma navale (denominato shark – squalo) e contemporaneamente definì i principi che sono alla base del moderno calcolatore. Tragicamente tuttavia Alan Turing si suicidò prima che gli fosse pubblicamente riconosciuta la sua straordinaria parte nella guerra e prima che i suoi contributi alla scienza della cifratura e decifrazione fossero completamente capiti.



Categorie:Senza categoria

Tag:,

2 replies

  1. Hai visto il film The imitation game su Turing? Bellissimo ;_;

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

Scritti Sparsi

tra parole e anima

Raccolta & Differenziata

Per rimettere in circolo quello che passa fra le mani e per la testa

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

- DARE IMPORTANZA ALLE PICCOLE COSE -

C'è bisogno di fermarsi e rivalutare le cose davvero importanti

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Exogino | Il Misterioso Alieno

Il peggio non ha mai fine

marisa salabelle

Eravamo noi tre. Io e mia sorella Bella, e nostro fratello maggiore: Felice, babbo tuo.

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

Il blog notes di Farfalla Legger@

Una sorta di raccoglitore di appunti di vita, di libri, di arte e altro, secondo il personale gusto della curatrice 🤗🤗🤗🤗.

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

La Vita a Fumetti

Nell'anno del Coronavirus

Il Blog di Roberto Iovacchini

Prima leggo, poi scrivo.

Blog di Demonio

Storie e riflessioni di un povero diavolo

Dominatore di Poteri

L'universo è un posto grandissimo e meraviglio . Un posto pieno di pianeti , di stelle e cose meravigliose . Dove la storia aiuta l'universo tutt'oggi a farlo diventare semprè più grande di giorno in giorno , in epoca in epoca , di era in era . Io sono Il Dominatore di Poteri e posso viaggiare attraverso questo grande universo grazie al T.A.R.D.I.S. Non solo nell' universo , ma anche nel tempo , nello spazio e nei mondi . L'universo è un posto grandissimo e meraviglio e pieno di persone magnifiche .Ma l' universo non è composto solo di questa ma anche di mondi meravigliosi da vedere e osservare .Mondi piene di persone e creature magnifiche . Proprio questo rende l' universo il posto più bello dove andare e da li viaggiare dappertutto e nell' infinito conosciuto e sconosciuto. Ci sono alieni di ogni razza e moltissimi pianeti e stelle e in questo blog io parlerò delle mie avventure nel tempo , nello spazio e nei mondi .Ma spesso nell' universo esistono anche persone malvagie pronte a fare di tutto per portare i male nel mondo e io viaggiando nell' Universing e nel tempo , nello spazio e nei mondi cerco di fermarli . Ma non da solo se riesco a farlo , lo faccio insieme alle persone che incontro e mi faccio amico e grazie al loro aiuto riesco a sconfiggere il male dovunque sia . Contro i miei nemici e contro chi ha ucciso un sacco di persone userò contro di lui lo sguardo della penitenza e vedrà con i suoi occhi tutto il dolore fatto alle persone . Chi ha tradito questo mondo e questo universo io questo farò e non mostro nessuna pietà . I Distruttori non hanno avuto pietà per nessuno visto che tutti sopratutto dall'inizio del loro grande viaggio cioè l' inizio del tempo stesso hanno cercato di uccidere noi Dominatori di Poteri e cosi fare il loro oscuro piano che consiste nell’ usare il nostro aspetto per fare fuori tutte le altre razze. Io sono uno dei tanti Dominatori di Poteri che sono vivi e vegeti e gli altri invece sono sparsi nel tempo e nello spazio. Seguite nella mia avventura nel tempo, nello spazio e nei mondi e sopratutto cercando un modo per salvare il mio pianeta Maraxus e sopratutto salvare le persone che sono morte durante la Guerra dell' Universo.

Paola, molto lieta!

Un fantasma per amico!

Povertà e Ricchezza by Alberto C.

Racconti brevi @ Narrativa @ Autore

fleurose

Parole e belletti

La Grazia

La Grazia un libro antico per la vita felice

Le pagine dei nostri libri

E' solo un punto di vista

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

Tubarrywhite

Take it easy

The Spritzy Witch

Esploratrice d'ispirazione. Libri, viaggi, empowerment e spiritualità

Vita tra le dita

Tutto quello che si può scrivere...

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Immagini, pensieri e racconti

Seidicente

altrimenti tutto è arte

I Viali Dell'Anima - Pensieri Indaco

In Una Realtà Invisibile

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

Atti effimeri di comunicazione

Collage poetici, prose brevi, blog fiction di giocattoli e oggetti sommersi.

TYT

Take your time

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

alemarcotti

io e la mia vita con la sclerosi multipla

tramineraromatico

politically incorrect

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: